Piattaforme Forex: Come scegliere la migliore?

piattaforme forex

Chi si occupa di trading sul forex per lavoro o per passione sa quanto sia complesso questo mondo. Ogni giorno bisogna cercare di intuire quale direzione prenderanno i mercati finanziari e quali strategie utilizzare per poter investire, al meglio, i propri soldi.

In questo contesto la scelta della piattaforma forex con cui fare trading assume un ruolo davvero decisivo.

Ovviamente tutti dovrebbero cercare di scegliere il miglior broker in circolazione ma questo può rivelarsi molto difficile, specialmente se si è alle prime armi e ancora non si sa molto di questo settore.

Sul web esistono già diverse guide che promettono di farti scoprire quale siano i migliori broker, ma stando alla nostra esperienza, sono tutte o quasi incomplete o approssimative. Per questo abbiamo deciso di realizzarne una noi con l’obiettivo di darti delle indicazioni chiare e semplici da mettere in pratica, per metterti nella condizione di scegliere la migliore piattaforma forex in totale autonomia.

Quali parametri analizzare in una piattaforma forex

Per prima cosa cerchiamo di capire quali siano i parametri da prendere in considerazione quando si deve valutare se un broker sia o meno di qualità. Il primo, irrinunciabile, aspetto è quello legato alla regolamentazione. Questa parola, che potrebbe dire poco o niente se non sei pratico del settore, è invece molto importante.

Un broker, per poter operare legalmente in Italia, deve essere regolamentato da un organo di vigilanza Europeo. Questo significa che la piattaforma di trading deve rispettare determinati parametri di qualità stabiliti per legge ed essere autorizzato ad offrire gli strumenti di investimento ai propri clienti. La regolamentazione, a nostro avviso, oltre ad essere necessaria per legge è fondamentale per garantire che il broker rispetti dei parametri di affidabilità importanti. Ad esempio i conti dei clienti devono essere segregati rispetto a quelli dell’azienda e ogni conto deve essere assicurato per almeno 20 mila euro.

Oltre alla regolamentazione possiamo analizzare altri fondamentali parametri come:

  • qualità della piattaforma di trading: per giudicare la qualità di una piattaforma di trading bisognerebbe utilizzarla. Alcuni broker offrono questa possibilità mettendo a disposizione dei conti demo anche per chi non ha ancora aperto un conto. Questo permette di fare qualche test per capire la piattaforma forex in questione soddisfa le nostre esigenze. Per fare una valutazione completa, infatti, bisognerebbe analizzare la qualità degli strumenti di analisi tecnica, la gestione delle singole operazioni, la possibilità di usare la leva e molti altri aspetti che solo la pratica ci può rivelare.
  • qualità dell’assistenza: anche questo aspetto gioca un ruolo determinante. Quando si fa trading online, che sia sul forex o su qualsiasi altro mercato finanziario, avere un servizio di assistenza valido che sia pronto a supportarci nel caso avessimo una difficoltà con qualche operazione, può far risparmiare tempo e soldi.
  • varietà di strumenti a disposizione: avere diversi strumenti a disposizione, magari anche alcuni speculativi come i derivati, può essere un plus da utilizzare in determinati contesti di mercato dove si vengono a creare delle particolari occasioni.
  • opinioni dei trader: un altro aspetto che possiamo prendere in considerazione sono le opinioni degli altri trader. Per scoprire cosa pensa la comunità dei piccoli investitori su un determinato broker forex è sufficiente frequentare i forum del settore o leggere qualche blog finanziario, curato da trader indipendenti.

Broker forex: approfondimenti e raccomandazioni

Sul web si possono trovare alcune risorse interessanti per approfondire l’argomento. Per chi fosse interessato a capire come funziona l’intermediazione finanziaria rimandiamo a questo articolo che spiega cos’è un broker nel senso più ampio del termine.

Per chi, invece, non ha tempo o voglia di analizzare tutti i broker che operano in Italia (visto che ne esistono oltre 80 che hanno ricevuto l’autorizzazione Consob) consigliamo di dare un’occhiata a questa selezione di migliori piattaforme forex affidabili realizzata dalla redazione di Wthink.

Infine una raccomandazione. Prima di scegliere un broker e aprire un conto per fare trading sul forex è bene leggere sempre tutte le clausole del contratto. Alcuni broker, ad esempio, non permettono di fare scalping, altri vincolano il bonus di apertura conto ad un certo volume di operazioni. Insomma è bene leggere le clausole del contratto per essere consapevoli dei vincoli applicati e non avere sorprese in futuro.

Apri un conto di trading

plus500
plus500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *