Forex e principianti – Gli errori più comuni

errori trading forex

Fare trading nel mercato Forex non è semplice. Al di la della ricerca di segnali operativi, di una corretta analisi grafica, della gestione del capitale, ci sono altri aspetti che impediscono di guadagnare con il trading.

Soprattutto i primi tempi, alcune situazioni possono essere molto pericolose per il tuo capitale. Ci siamo passati tutti e ci passeremo ancora, l’importante è sapere come gestirsi.

Penso che non ci sia bisogno di sottolineare che bisogna studiare l’analisi tecnica e fare pratica su un conto demo. Questi sono aspetti legati alla formazione, che è assolutamente necessaria in tutti gli aspetti della vita, non solo nel Trading.

Vorrei piuttosto parlarti di un’altra tipologia di errori, più legati alla psicologia nel trading. Il Forex è un mercato bellissimo ma purtroppo è spietato, se non si è freddi, calmi e disciplinati, allora si durerà ben poco, così come i soldi che hai depositato sul conto del broker.

Sovraccarico d’informazioni

informazioni finanziarieUno dei pericoli maggiori per il trader è la gran quantità d’informazioni che si possono ottenere in questo settore. Quanti siti di forex frequenti? A quante newsletter ti sei iscritto?

Scommetto che ogni mattina, prima di aprire la tua piattaforma di trading vai a leggere gli articoli di analisti, i consigli del tuo broker o i feed rss di qualche grande portale economico, come Investing o DailyFx.

Il Forex è una macchina da soldi, una mucca da mungere fino all’esaurimento delle risorse. E le risorse sono i polli da spennare. Devi imparare a filtrare le informazioni buone da quelle inutili e dannose. Ricorda che il Forex è un mercato che gira intorno al dollaro, la valuta della principale economia mondiale. Tutti i tassi di cambio sono influenzati dalla politica economica degli Stati Uniti, sia interna che internazionale. Ti rendi conto di quante sono le variabili che possono andare a influenzare i movimenti dei tassi di cambio? Troppe per poterle monitorare tutte.

Quindi risparmi i tuoi soldi e non buttarli in abbonamenti inutili. Qualunque sia la tua strategia, tieni in considerazione solo quello che conta veramente, il prezzo. Ovviamente il calendario economico va sempre consultato, ma in un’ottica gestionale. Non vogliamo che la nostra operazione vada in stop loss perché non abbiamo calcolato la pubblicazione dei verbali del FOMC o la conferenza stampa di Mario Draghi.

Overtrading

Conosci il detto che il troppo stroppia? Vale anche per il Forex. C’è una cosa che m’incuriosisce molto. Tanti traders fanno le cose fatte bene sui conti demo, poi quando è il momento di passare a un conto reale, ecco la che la situazione precipita. Perché accade questo?

La risposta è semplice, nel conto demo non esiste alcun tipo di emotività. Male che vada si perde del denaro virtuale, ma poi quando bisogna mettere sul piatto soldi veri, allora sopraggiunge l’aspetto emotivo. I traders che fanno overtrading operano principalmente in base alle loro emozioni. Il desiderio di rifarsi dopo una perdita, la voglia di riprovare l’euforia che ci ha dato un trade profittevole o anche il non sapersi accontentare di un guadagno ottenuto.

L’overtrading arriva quanto non si ha ben chiara la propria strategia, in sostanza è necessario sapere quello che si cerca dal mercato. Trada il giusto, ricorda che ogni operazione comporta dei costi, rollover e spread, oltre ovviamente alle perdite.

Ignorare il rischio e sperare nella buona sorte

La gestione del rischio è fondamentale per guadagnare con il forex. Il money management comporta una gestione del rischio, talmente maniacale che in pochi riescono ad ottenere. Ricorda che potresti facilmente perdere tutti i soldi che hai depositato sul conto del broker. Se questo concetto è chiaro, perché rischiare più del dovuto? Tanti principianti che fanno i primi passi nel forex, pensano che il rischio di bruciare il capitale non li riguardi. Poi li vedi piangere in qualche gruppo su Facebook.

Non c’è una buona stella che ci protegge, il mercato è avido, spietato, popolato da persone che speculano con alti volumi. Ricordiamoci che il Forex è un mercato a somma zero; tutte i guadagni vengono compensati dalle perdite di altri traders. Se ti piace il brivido del gioco, prova la roulette, il Forex non fa per te.

Mancanza di una strategia

Questo è forse l’errore più comune. Magari qualcuno comincia pure con un piano di trading ben definito, poi alle prime difficoltà, cambia tutte le carte in tavola. Evidentemente si ha poca fiducia in se stessi. Anche io ho fatto questo errore. Ho cominciato con un’operatività molto rilassata, sui grafici giornalieri. I primi due mesi sono andati molto bene, mentre nel terzo non sono riuscito ad avere un bilancio positivo.

Allora ho stravolto completamente la mia strategia di trading, cercando su internet nuovi mentori. Sono capitato sul forum di DailyFX, dove gli analisti di FXCM, consigliano strategie intraday, ovviamente perché guadagnano maggiormente con traders che fanno parecchie operazioni al giorno. Nulla di sbagliato in questo e niente da dire su chi fa trading ad alta frequenza, non è questo il punto della questione.

Il punto è che non era la strategia ad essere sbagliata, ma il mio modo d’interpretare gli eventi. Non avevo capito che nel trading non si possono fare previsioni, non è assolutamente detto che tutti i mesi si andrà in profitto. Bisogna accettare questo aspetto, scegliere una strategia e credere in quello che si sta facendo, anche dopo tre stop loss di fila. Solo così è possibile guadagnare soldi con il Forex.

Avere fretta di guadagnare

Le cose fatte di fretta raramente riescono bene. Bisogna tenere a freno la voglia di entrare nel mercato reale con soldi veri. Non sei più furbo degli altri e i profitti virtuali che hai ottenuto il primo giorno di pratica con un conto demo non fanno testo. Le migliori strategie di trading vengono testate per mesi, a volte anni, perché il mercato non si muove sempre allo stesso modo. Esistono delle fasi, in cui magari una valuta si rafforza nei confronti di un’altra, poi di colpo cambia il trend e tutto quello che credi di sapere non conta più niente.

Bisogna essere preparati a qualsiasi situazione, per rispondere con la migliore strategia possibile. E questa capacità non s’impara nei corsi di trading, ma arriva solo con l’esperienza. Per cui, se non hai voglia di bruciarti tutto il capitale mentre impari, un conto demo è l’unica soluzione per fare pratica.

Conclusioni

Questi che abbiamo appena trattato sono gli errori più comuni commessi nel Forex. Come vedi sono tutti aspetti correlati all’emozione umana. L’overtrading, una cattiva gestione del trading, l’assenza di disciplina e strategia, sono il risultato di un approccio sbagliato al trading.

Siamo tutti qui per guadagnare, questo è ovvio, ma solo chi riesce a mantenere il controllo e rimanere calmo di fronte a tutte le sfide del mercato, avrà qualche possibilità di rimanere profittevole nel lungo periodo.

Apri un conto di trading

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *