Il trend – Identificare le tendenze nel mercato Forex

trend forex

I prezzi possono avere un andamento crescente, rimanere costanti o scendere al ribasso. Tale direzionalità è chiamata trend.

Un trend rialzista, nel settore può essere indicato come bullish, in quanto il toro quando attacca lo fa con le corna, portando il colpo con la testa dal basso verso l’alto, al contrario a un trend ribassista viene associato il simbolo dell’orso (bearish) perchè questo animale colpisce con le zampe anteriori, sferrando l’attacco dall’alto verso il basso.

Il trader può aiutare il suo occhio, con lo scopo d’identificare un trend, disegnando una linea (trendline) che unisce due o più minimi decrescenti (resistenza dinamica), nel caso di un trend rialzista, o due o più massimi decrescenti (supporto dinamico) nel caso di un trend ribassista.

trend rialzista

trend ribassista

Abbiamo tracciato un supporto dinamico, una resistenza dinamica e un canale all’interno del quale si muove il prezzo. Questi elementi rappresentano delle conferme circa la direzionalità del cambio, che fino a quando non vengono invalidati, il trader può logicamente attendersi una prosecuzione della direzionalità.

Nel caso di una tendenza senza direzionalità, siamo di fronte a una lateralità, i prezzi si muovono all’interno di un canale in cui le forze dei venditori e dei compratori si equivalgono e nessuna delle due parti riesce ad avere la meglio.

Come sappiamo, il Forex è il mercato delle valute, quindi l’andamento di un cambio rispecchia l’andamento dell’economia delle nazioni, è facile quindi immaginare come nelle moderne democrazie la politica economica segua un andamento lineare, è difficile il verificarsi di una situazione in cui uno Stato alterni rapidamente peggioramenti e miglioramenti alla sua economia, ragion per cui un trend può durare molto tempo, anche anni.

All’interno del mercato gira un modo di dire, “il trend è tuo amico”, poiché è preferibile eseguire operazioni a favore della direzione del prezzo, compravendite contrarie sono dette in controtrend.

Comprendere la direzionalità di un cambio è il primo passo che un buon trader deve compiere quando esamina un grafico, per trovare la strategia di trading migliore, trovare un buon livello in cui aspettare un ritracciamento del prezzo, per rientrare in favore di trend. Operazioni in controtrend non sono vietate, certamente sono molto più rischiose, ed è categorico attendere un segnale operativo inequivocabile.

Preferire operazioni in trend quindi, ma purtroppo il trend ci è amico fino a quando dura; nel Forex, come abbiamo detto in precedenza, si utilizza la leva finanziaria, quindi quando si verifica un’inversione del prezzo, questa può essere talmente forte da prendere la maggior parte degli stop loss impostati dai traders, spingendo il prezzo molto lontano dalla direzionale originaria, in maniera esponenziale mano a mano che gli stop vengono colpiti e i traders intervengono, chiudendo le loro operazioni e girandosi (stop reverse) per cavalcare la nuova ondata.

Apri un conto di trading

plus500
plus500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *