Uncino di Ross

Uncino di Ross

L’uncino di Ross, traduzione del termine inglese Ross Hook (abbreviato in RH), è l’indicatore creato da Joe Ross, il famosissimo trader americano. Con questo indicatore, teoricamente, è possibile individuare il momento migliore per entrare e uscire dal mercato.

Molti traders, in un primo momento hanno qualche difficoltà nel capire il modello grafico ma in realtà il pattern è abbastanza semplice. In questo post vedremo come individuare il Ross Hook e le possibilità operative correlate.

La configurazione grafica si verifica tutte le volte che il prezzo fallisce la formazione di un nuovo massimo o un nuovo minimo. L’uncino rappresenta un livello di prezzo, la cui rottura mantiene il trend rialzista o ribassista esistente e crea un’accelerazione del movimento.

Nell’immagine di seguito vediamo la rappresentazione grafica dell’uncino, dove la barra rossa indica il probabile movimento che preannuncia la formazione del pattern, che però non può definirsi completo se la barra verde successiva non determina un prezzo inferiore/superiore.

Ross HookNella pratica, il pattern si verifica principalmente in tre situazioni:

  • Alla prima correzione dopo la rottura di un 1-2-3 high o low
  • Alla prima correzione dopo la rottura di un Ledge
  • Alla prima correzione dopo la rottura di un trading range

1-2-3 low o high

1-2-3 low o high

L’1-2-3 low (immagine a sinistra), si forma al termine di un mercato ribassista, e nasce con un minimo finale che abbiamo indicato con 1, cioè il momento in cui l’offerta da alta diventa bassa con conseguente aumento nei prezzi. Una volta che il mercato ha raggiunto il minimo finale, comincerà a salire formando un punto indicato con 2, nel quale chi è entrato sui minimi e opera sul breve termine prenderà profitto liquidando le proprie posizioni lunghe mentre i ribassisti apriranno nuove posizioni short.

Il mercato inizia la correzione dal punto 2. Se i prezzi vanno o scendono sotto il livello del punto 1 si avrà probabilmente la continuazione di un mercato ribassista oppure i prezzi potrebbero entrare in una fase di movimento laterale e ci sarà un annullamento del pattern d’inversione del trend. Se invece il punto 1 non viene oltrepassato, il minimo della correzione dal punto 2 costituirà il punto di pivot 3. Quindi altri compratori porteranno ancora un aumento dei prezzi verso il punto 2.

Quando i prezzi si accosteranno al punto 2 alcuni ribassisti vorranno annullare le proprie posizioni ed alla rottura definitiva si verificherà un’accelerazione nel movimento dei prezzi perché si accoderanno ai ribassisti anche quelli che proveranno a chiudere le posizioni in perdita. Con il breakout del punto 2 si arriva alla formalizzazione dell’1-2-3 low.

Il punto 1 è definito come l’ultima barra che ha realizzato un nuovo minimo durante l’ultimo movimento ribassista. I punti 2 e 3 sono definiti quando si verifica una correzione perfetta. Se non si verifica una correzione perfetta. Per il punto 2 la correzione perfetta si ha quando una barra successiva al punto 2 o una combinazione di barre non superiore a tre, raggiunge un massimo ed un minimo inferiori a quelli della barra del punto 2. I punti 1 e 2 possono trovarsi nella stessa barra.

Per il punto 3 la correzione perfetta si ha quando i prezzi, aumentando, formano una barra che ha un minimo ed un massimo superiori a quelli della barra del punto 3, o una combinazione di barre fino ad un massimo di tre, con all’interno un minimo ed un massimo superiori a quelli della barra del punto 3.

I punti 2 e 3 possono trovarsi nella stessa barra. L’1-2-3 High (immagine a destra) si verifica alla fine di un mercato rialzista e segue le stesse regole contrarie dell’1-2-3 low.

In un mercato in trend rialzista, dopo la rottura di un 1-2-3 Low, il nuovo massimo determina un Uncino di Ross.Viceversa, in un trend negativo, dopo la rottura di un 1-2-3 High, il nuovo minimo crea un Uncino di Ross.

Ledge e trading range

Il Ledge è una figura grafica costituita da perlomeno quattro barre. Deve presentare due massimi e due minimi equivalenti. I due massimi e i due minimi devono essere intervallati perlomeno da una barra.

Nella pratica non è richiesta una corrispondenza perfetta e generalmente per ritenere valido il pattern si accettano 4-5 pips di tolleranza. È possibile il caso in cui si presentino più ledges consecutivi, ma nel momento in cui le barre sono superiori a 10, si parla di trading range.

Se i prezzi rompono verso l’alto una formazione Ledge o Trading Range, la prima barra che non ha determina un nuovo massimo determina un Uncino di Ross. Se i prezzi rompono verso il basso una formazione Ledge o Trading Range, il primo tentativo mancato da parte di una barra di far registrare un nuovo minimo genera un Uncino di Ross.

Uncino di Ross dopo trading range

Conclusioni

Oggi abbiamo visto come riconoscere l’uncino di Ross. Semplice, non è vero? Facendo pratica con i grafici vi accorgerete che si tratta di un pattern che si verifica molto spesso, ma ci sono delle situazioni in cui è preferibile non tradarlo, ad esempio dopo il verificarsi di un GAP, nel momento in cui si susseguono una serie di uncini troppo ravvicinati e quando il breakout avviene con scarsi volumi.

Apri un conto di trading

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *